Che giornate dure, hard times 😄😄😄

Dal web

Non ne faccio mistero, è stato un periodo terribile, finalmente siamo in regola con l’affitto e ci arriva la mazzata della caldaia, poteva anche dirlo prima la Signora che è a carico nostro. Io, nel dubbio, domani mi studierò il DPR e non è detto che non mi faccia sentire. Dopotutto, non è una spesa indifferente. Mio marito ha anche escogitato un’altra soluzione nel frattempo per avere l’acqua calda senza consumare il GPL. Ho telefonato per prenotare una ricarica, chiedendo se ci fossero promozioni, la Signora gentile, che conosco, mi ha risposto Signora mia no, infatti costa un botto, le ho risposto che stavo scherzando. Anzi, se non ci sbrighiamo, aumenterà ancora.

Il problema è sistemare la caldaia, a questo punto conviene sostituirla. Così avremo la garanzia, un prodotto nuovo che non sia superato.

Quando ce ne andremo, mio marito rimonterà quella vecchia e la nuova ci seguirà. Il figlio della padrona di casa, che, se tanto mi dà tanto, paga l’affitto come noi, non mi stupirei affatto, anzi, un paio di giorni fa se la rideva. Avrei voluto tanto chiedergli che cosa avesse da ridere. Con me si fa sempre grandi risate, eh lo capisco, fino ad un certo punto. Voleva fare lo splendido, comunque gli ho riferito del comportamento della madre, Crudelia. Mi sono contenuta perché sono una personcina a modo, quando mi impegno e lui ha detto che i nostri rapporti sono stati sempre cordiali e distesi. Che siamo sempre stati puntuali nei pagamenti. Vedi un po’. Un tempo eravamo amici, siamo usciti insieme. Poi con il Covid, la moglie è andata fuori di testa, ha cambiato carattere, come direbbe Checco Zalone, ma lo ha cambiato di brutto. La loro secondogenita, figlia della pandemia, come l’ha definita lui, non ce l’hanno mai fatta vedere, nemmeno con il cannocchiale. Forse non hanno capito bene come funzioni il contagio. Durante la pandemia, si sono scannati, ho temuto si sarebbero separati e mi è mancata tantissimo L. la loro primogenita, bellissima, bella davvero come il sole 🌞 che mi adora. Io pure la adoro, è per lei che mi sono mascherata, vestita da Babbo Natale 🎅 accuratamente attenta a non farmi sgamare. Sono stata brava, operazione ciuccio. Mi sono caricata in spalla la bicicletta, per fortuna non pesava tanto. Non avevo portato il cellulare 📱 quel giorno faceva un freddo cane e non avevo con me le chiavi di casa. Mi congedarono, mio marito mi lasciò al freddo e al gelo. Tentai di nascondermi dietro la mia auto, incontrai i vicini di fronte, feci il vocione da Babbo Natale 🎅 non credo mi riconobbero. Eravamo arrivati da poco. Il tipo chiese al papà della bimba se avessero affittato un Babbo Natale. La mamma era più emozionata della figlia. Si arrabbió col vicino, che per poco non fece scoprire alla figlia che Babbo Natale 🎅 non esiste. Si sono trasferiti ormai ed al loro posto è venuto quel fenomeno che parcheggia la sua automobile in obliquo. Mangia pane e volpe la mattina per colazione, gliel’hanno già abbozzata, della serie chiamatemi aquila. Io non so come possa venire in mente di parcheggiare in quel modo. Un altro fenomeno transita per la nostra via ogni giorno con una moto, sgasando a destra e a manca, come non ci fosse un domani, vorrei tanto riuscire a guardarlo in faccia un giorno, giusto così per curiosità. Non mi meraviglio più di nulla, ma ripenso a quel mio strano Prof. di Storia e Filosofia che amava ripetere che la mamma degli stupidi era sempre incinta 🤰 peccato che non si rendesse conto che stava facendo outing o coming out, davvero uno strano individuo. Non era l’unico. Alle superiori, purtroppo in molti di loro non demeritavano affatto, a cominciare dalla Prof. ssa di Latino e Greco del Ginnasio, che indossava sempre occhiali con le lenti a specchio e diceva vieni tu alla lavagna e tutti ci domandavamo perplessi e terrorizzati chi dovesse andare al patibolo! 😂😂😂

Tanto per essere precisi, chiesero a mio marito di vestire i panni del Babbo, non rispose nemmeno, mi offrii volontaria. Mi diedero il vestito. Indossai un vecchio paio di occhiali da vista e misi un cuscino enorme sopra alla pancia, ero inguardabile, ma meritai un Oscar per l’interpretazione.

Poi finalmente, indossai abiti civili, suonai alla porta, fingendo di essere tornata dal parrucchiere e la mia adorata bambina mi saltò in braccio e mi raccontò che era venuto da lei Babbo Natale 🎅 davvero, le dissi io!!

Dal web

Pubblicato da valy71

Sono appassionata di scrittura da sempre, cerco il mio posto nel mondo ed è proprio per questo motivo che ho deciso di approdare qui. La parola chiave del mio Blog è decisamente l'Amore, l'amore per la vita, in tutte le sue forme e nelle inevitabili diramazioni che la vita ci impone. La vita ci insegna anche quello che non vorremmo mai imparare, lo ripeteva spesso una persona che ho amato tanto, con tutto il cuore, una donna meravigliosa che ora ci osserva e ci protegge da lassù e sono certa che mi voglia bene, come io ne voglio a lei, la amerò per sempre, anche se il destino, che davvero ha molta più fantasia di noi, ha deciso di separare, per così dire, le nostre strade, ma per volersi bene, non basta che amarsi, anche se non ci si vede e non ci si sente più. Il mio dolce saluto arriva fino a lassù e la raggiunge. Le auguro di riposare in pace e di trovare quella felicità che nella vita ha saputo assaporare, nonostante le mille difficoltà che ha incontrato e superato brillantemente. Non fu subito amore a prima vista tra noi, ma abbiamo imparato a volerci bene e a rispettarci. Dove c'è rispetto, c'è amore! Valeria D'Andrea

25 pensieri riguardo “Che giornate dure, hard times 😄😄😄

  1. Se sei in affitto la caldaia è a carico tuo solo per le revisioni annuali. Almeno, così è da contratto standard. Come tutte le altre cose: riparazione i ordinarie a carico tuo, straordinarie a carico suo.

    Piace a 1 persona

      1. Evviva il lupo 🐺 Moon, ti ringrazio, ho verificato.
        È a carico nostro.
        Non pensavamo di trattenerci qui così a lungo e abbiamo sbagliato, io più di tutti!

        "Mi piace"

  2. Vale, informati bene per la caldaia perché (dopo qualche annetto di esperienza) non sono così sicuro che spetti all’inquilino, anzi… e poi, magari, arriva il vero Babbo in ritardo 😉

    Piace a 1 persona

      1. Purtroppo il DPR tal dei tali, all’art. 11, comma 2 lascia poco spazio all’interpretazione e rompono pure le scatole. In più dicono che non c’è fretta. No, infatti. Persone minuscole.

        "Mi piace"

  3. Le spese straordinarie sono a carico del proprietario di casa. La caldaia è una spesa straordinaria-
    L’articolo 1576 afferma che, in caso di rottura della caldaia: “Il locatore (il proprietario dell’immobile ndr) deve eseguire, durante la locazione, tutte le riparazioni necessarie, eccetto quelle di piccola manutenzione che sono a carico del conduttore (l’inquilino ndr)
    Volendo pagate la caldaia e vi detraete i soldi dall’affitto dietro accordo scritto.

    Piace a 1 persona

    1. È quello che devo leggere, loro poi dicono che è un peccato sostituirla, quando già la scheda nuova segnala un errore e chissà quanti altri pezzi si possono rompere. Intanto al freddo e al gelo ci stiamo noi, non loro. È pure un modello vecchio e superato. Ti ringrazio molto per la tua premurosa gentilezza.

      "Mi piace"

    2. Stiamo parlando di una caldaia, non di una tazzina da caffè ☕️ proprio vero che certe persone vogliono fare le nozze con i fichi secchi. Buongiorno e grazie di cuore ❤️

      "Mi piace"

  4. La caldaia, ma lo sapete certamente anche voi, ha l’obbligo di revisione e controllo annuale, con tanto di libretto. Voi ce l’avete? In carico vostro o alla proprietaria?

    Non sono mica sicuro che la sostituzione sia a carico Vs, ad ogni modo.
    Se è da cambiare un pezzo (per usura) è un discorso, ma il cambio dovrebbe essere a carico suo.
    Ad ogni modo, l’idea di portarsi dietro la caldaia in caso di cambio abitazione, è bellissima e giusta.

    Piace a 1 persona

    1. Visto che sono stati così scorretti. Ho verificato, spetta a noi. Quando ci siamo trasferiti, non sapevamo quanto saremmo rimasti. Era sul finire dell’estate, la casa 🏡 era nuova, una bomboniera. Avevamo poi in mente di comprarcene una. La vita, per il momento, ha scelto diversamente.

      Piace a 1 persona

  5. L’ho fatto con grande piacere e lo rifarei. Conservo ancora il suo ciuccio. Prima che cambiasse idea, mi sono congedata, ho detto che dovevo farlo avere a qualcuno più bisognoso. Avevano fatto un patto con la bambina ed io ho portato a casa il risultato, nel vero senso della parola. ❤❤

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: