Il Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa

Ho cominciato con la visione di Esterno notte, poco tempo fa. Raccontava la tragedia del terrorismo e la ferocia delle Brigate Rosse. Ero piccola quando Aldo Moro fu rapito, ho seguito la sua vicenda con apprensione. Ero una bambina attenta ai segnali e vivevo in un mondo che, da fatato, cominciò a farmi tanta paura. Cominciava a crescere in me la consapevolezza della caducità della vita, anche se sai che potrebbe toccare a te, ti illudi che non succederà, che la vita ti preserverà, ti metterà al riparo, ma sai che non è così. Quegli anni erano davvero spaventosi, tantissimi i posti di blocco. Non volevo chiudere gli occhi alla realtà. La storia del generale la conoscevo, ma in modo superficiale, perciò ho visto, sapendo della sua ineluttabile fine. Ho pianto, ho sofferto, ho sperato in un finale diverso, come quando, sempre da bambina, vedevo i film su Gesù e mi illudevo che la storia potesse cambiare, pur conoscendola molto bene…una bambina che voleva proteggere tutti. Dormivo in un letto che assomigliava ad una culla di legno e pregavo che non succedesse nulla alla mia famiglia. Chiedevo al Signore di preservare quante più persone fosse possibile e mi domandavo il perché dell’esistenza del male, della cattiveria umana, della violenza. Quella bambina dentro di me continua a farmi domande…tante, tantissime domande.

Mi piace molto Sergio Castellitto come attore e l’ho visto interpretare molti ruoli diversi e cambiare pelle.

Era un uomo di polso il Generale Dalla Chiesa, doveva necessariamente esserlo. Mi è piaciuta molto l’interpretazione di Antonio Folletto, il “bulletto” se così vogliamo chiamarlo, de I bastardi di Pizzofalcone, cercava di affermarsi, di trovare il suo posto, non era un bulletto, aveva anche buoni sentimenti. Qui riveste ben altro ruolo, dapprima in sordina. Molto bravi tutti. Mi sono ripromessa di rivisitare quegli anni che hanno lasciato un segno indelebile nella mia esistenza. Ho temuto per la mia famiglia, fermarono mio padre un giorno e, quando lo raccontò, mi vennero i brividi. Ho ancora molto da imparare, mi appare sempre più evidente che la politica è una cosa sporca, quantomeno in molti si sono sporcati le mani, per usare un eufemismo. Eppure a tanti di questi uomini straordinari, che hanno donato la loro vita per consegnarci un mondo migliore, dobbiamo veramente molto, tutto, senza dimenticare Falcone, Borsellino e tanti altri, oltre agli uomini e alle donne che ogni giorno si alzano e vanno a lavorare per cercare di sbarcare il lunario, eroi quotidiani, non meno eroici a modo loro e comunque straordinari.

Pubblicato da valy71

Sono appassionata di scrittura da sempre, cerco il mio posto nel mondo ed è proprio per questo motivo che ho deciso di approdare qui. La parola chiave del mio Blog è decisamente l'Amore, l'amore per la vita, in tutte le sue forme e nelle inevitabili diramazioni che la vita ci impone. La vita ci insegna anche quello che non vorremmo mai imparare, lo ripeteva spesso una persona che ho amato tanto, con tutto il cuore, una donna meravigliosa che ora ci osserva e ci protegge da lassù e sono certa che mi voglia bene, come io ne voglio a lei, la amerò per sempre, anche se il destino, che davvero ha molta più fantasia di noi, ha deciso di separare, per così dire, le nostre strade, ma per volersi bene, non basta che amarsi, anche se non ci si vede e non ci si sente più. Il mio dolce saluto arriva fino a lassù e la raggiunge. Le auguro di riposare in pace e di trovare quella felicità che nella vita ha saputo assaporare, nonostante le mille difficoltà che ha incontrato e superato brillantemente. Non fu subito amore a prima vista tra noi, ma abbiamo imparato a volerci bene e a rispettarci. Dove c'è rispetto, c'è amore! Valeria D'Andrea

4 pensieri riguardo “Il Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa

  1. Con l’arresto di Denaro credo si chiuda il passato senza però che sia molto chiaro cosa c’era dietro. Il presente è molto meno visibile, direi una ragnatela con meno vulcani ma più smottamenti. Ciao

    Piace a 1 persona

  2. I grandi uomini ci sono stati e forse ci saranno ancora che contrastano la corruzione a tutti i livelli. Purtroppo il male è così radicato che nessuno riuscirà a estirparlo definitivamente. E’ triste pensare così, ma la realtà dei fatti c’ha insegnato questo, purtroppo!! Il Generale Della Chiesa, un grande! Alla fine è stato lasciato solo, proprio da quelle istituzioni che Lui difendeva! Ciao carissima Valeria se ci fossero più persone come te, il mondo sarebbe più bello!! ❤ ❤ ❤ ❤ ❤

    Piace a 1 persona

    1. Hai ragione, anche Aldo Moro è stato lasciato solo. Purtroppo non è facile estirpare il male.
      Ti ringrazio tantissimo, il mondo è bello perché siamo ancora in tanti a volere un mondo migliore.
      Il problema è che, nonostante tutto, siamo nel 2023 e ancora ci sono guerre di ogni genere nel mondo! Grazie infinite carissima Vitty! Un abbraccio a te!!!
      Buona giornata ❤❤❤❤❤❤

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: