Quante cose nella mia testolina

Dal web

Se mi affanno a pensare e a riflettere dalla sera alla mattina e viceversa, sfido io che poi mi venga il mal di testa. Oggi sono andata a trovare mia zia e tornerò presto da lei perché, non per mia volontà, le ho dedicato poco tempo. Si è unito a noi un signore, che ho conosciuto la volta precedente e mi ha fatto una tenerezza incredibile. Si trova lì con la moglie, ma la sua dolce Clara non parla, se non con gli occhi. Ha due figli, una ha sessant’anni e sembra una ragazzina, mia zia mi aveva detto che è sposata ed ha un figlio. Macché, è separata, una brutta storia e non ha figli per fortuna, ha detto il padre. Deve aver sofferto in una maniera indicibile, eppure sembra il ritratto della felicità. Non credo che finga. Certe persone sono così, sorridono nonostante i guai, tanto se si strappassero tutti i capelli, piangendo calde lacrime, i problemi non passerebbero, anzi. Da ragazza ho riso tanto ed ho anche pianto parecchio, fino a non avere più lacrime. Poi è tornato il sereno ed ogni tanto provavo a piangere 😢 ma niente, al punto che mio padre un giorno mi disse di farmi dare un farmaco che facesse piangere. Non che il mio intento fosse di piangere ad ogni momento, ma solo di riuscire a sfogarmi ogni tanto. Poi le lacrime tornarono a farsi vive e non ne fui contenta, ma mi dissi: “Toh, guarda, riesco ancora a piangere 😢 sono un essere umano anche io, non sono un’insensibile!”. Posso dire di averne passate tante, come tutti, ma desidero ridere con la consapevolezza di avere superato situazioni toste. C’era una frase bellissima, che non mi sovviene, ma un giorno me ne ricorderò e ve ne parlerò. Nel frattempo, buonanotte!

Dal web

Pubblicato da valy71

Sono appassionata di scrittura da sempre, cerco il mio posto nel mondo ed è proprio per questo motivo che ho deciso di approdare qui. La parola chiave del mio Blog è decisamente l'Amore, l'amore per la vita, in tutte le sue forme e nelle inevitabili diramazioni che la vita ci impone. La vita ci insegna anche quello che non vorremmo mai imparare, lo ripeteva spesso una persona che ho amato tanto, con tutto il cuore, una donna meravigliosa che ora ci osserva e ci protegge da lassù e sono certa che mi voglia bene, come io ne voglio a lei, la amerò per sempre, anche se il destino, che davvero ha molta più fantasia di noi, ha deciso di separare, per così dire, le nostre strade, ma per volersi bene, non basta che amarsi, anche se non ci si vede e non ci si sente più. Il mio dolce saluto arriva fino a lassù e la raggiunge. Le auguro di riposare in pace e di trovare quella felicità che nella vita ha saputo assaporare, nonostante le mille difficoltà che ha incontrato e superato brillantemente. Non fu subito amore a prima vista tra noi, ma abbiamo imparato a volerci bene e a rispettarci. Dove c'è rispetto, c'è amore! Valeria D'Andrea

12 pensieri riguardo “Quante cose nella mia testolina

    1. Siamo umani, è normale provare rabbia, sapessi quanta ne ho sepolta dentro di me. È distruttiva, soprattutto per noi stessi, fai bene a lavorarci. Io e la mia psy, avrei da raccontarne delle belle! 😄

      "Mi piace"

  1. ognuno nella vita attraversa momenti negativi, tutto sta nel come ci si pone dinanzi ad una sfida della vita, prendere tutto con positività di sicuro aiuta molto. Tu nonostante i tuoi momenti no, hai sempre cercato di rispondere con l’ironia del sorriso alle pagine scure del tuo cammino, ed è una bella cosa.
    Un carissimo abbraccio, buonanotte e buona giornata per domani…🤗😉👍😊

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: