Morte maledetta

La verità è che sto male, vado avanti nel miglior modo possibile, diciamo il meno peggio, ma è dura.

E’ incredibile.

Siamo rimasti tutti sbigottiti, sapevamo, eppure non si è mai preparati ad un evento simile. Infinitamente più grande di me, di noi.

Non è strano che non sappia misurarmi con questa realtà, sarebbe strano il contrario. Ritengo siano più che ragionevoli i sentimenti contrastanti che provo al riguardo.

Ogni giorno mi domando se chiamare oppure no.

Non posso nemmeno immaginare come ti senta, questo lo so fin troppo bene e tu non sai quanto ci sentiamo impotenti noi. Non sai che daremmo per tenderti una mano, spesso la ritraiamo per paura di non fare la cosa giusta.

Nessuno può sapere quale sia la cosa giusta da fare quando accadono queste tragedie.

Io so che mi sento inutile, devo difendere anche me stessa, devo pormi al riparo dal rifiuto che ogni volta mi opponi.

So di non poter fare nulla purtroppo e detesto questa sensazione di impotenza. Ma se ci fossi io al tuo posto, tu che cosa faresti?

Io so soltanto che vorrei esserci, ma ogni volta sento un muro invalicabile che ci separa.

Vorrei in tutti i modi cercare di abbatterlo, ma ho imparato una cosa, della quale sono certa. Non si può aiutare chi non vuole farsi aiutare.

Non voglio esserci per forza, vorrei che a cercarmi ogni tanto fossi tu.

Credo che ognuno di noi idealizzi qualcuno. Io ho idealizzato tante persone per un tempo infinito, poi un giorno ho detto basta e ho trovato la forza di voltare pagina. Non ha senso cercare chi non ti cerca.

Ho voglia di contatti umani veri, reali, che non siano fittizi o di comodo. Sull’argomento potrei scrivere un manuale. Nei momenti più difficili della mia vita, due cose, in modo particolare, mi hanno sempre salvata. Leggere e scrivere.

Ho sempre trovato la fiducia e la speranza per andare avanti, anche nella disperazione più nera non è assente la gioia di vivere.

Ho trovato conforto nella Fede, in quella stessa Fede che credevo di aver perduto, ma che ho riscoperto più salda di prima.

Ti auguro di avere sempre la forza per affrontare serenamente la vita. Questa vita che ora disprezzi, che ti fa paura. Spero che molto presto tornerai ad amarla.

Tutti abbiamo paura, ma in qualche modo troveremo la forza per andare avanti. Spesso sembra sia tutto inutile e privo di senso.

E’ vero che la morte è sempre ad un passo da noi, ad un piccolo passo da noi.

Cito Banana Yoshimoto ne Il dolce domani.

Non c’è soluzione alla morte dei nostri cari. Piuttosto che stare male perché non possiamo più vederli, è meglio andare avanti in silenzio, anche se ci sembra di stare guardando una pozzanghera. Fino a quando il mondo riprenderà colore. Ma ogni giorno ha in serbo qualcosa di buono. La bellezza dei fiori su un davanzale. Incrociare lo sguardo di qualcuno che, come noi, è abbattuto e vive nell’ombra.

La sola cosa che possiamo fare è custodire questi momenti per trarne forza a poco a poco.

C’è sempre una fine alle nostre tribolazioni, un giorno ti sveglierai e ringrazierai il cielo di esserci ancora.

Se vorrai, troverai la mia mano, pronta a stringerti forte.

Ognuno di noi si misura con il dolore e io ne ho tanti che porto sulle mie spalle senza lamentarmi.

Personalmente, ho ancora in me la forza per sperare in un domani migliore.

Pubblicato da valy71

Sono appassionata di scrittura da sempre, cerco il mio posto nel mondo ed è proprio per questo motivo che ho deciso di approdare qui. La parola chiave del mio Blog è decisamente l'Amore, l'amore per la vita, in tutte le sue forme e nelle inevitabili diramazioni che la vita ci impone. La vita ci insegna anche quello che non vorremmo mai imparare, lo ripeteva spesso una persona che ho amato tanto, con tutto il cuore, una donna meravigliosa che ora ci osserva e ci protegge da lassù e sono certa che mi voglia bene, come io ne voglio a lei, la amerò per sempre, anche se il destino, che davvero ha molta più fantasia di noi, ha deciso di separare, per così dire, le nostre strade, ma per volersi bene, non basta che amarsi, anche se non ci si vede e non ci si sente più. Il mio dolce saluto arriva fino a lassù e la raggiunge. Le auguro di riposare in pace e di trovare quella felicità che nella vita ha saputo assaporare, nonostante le mille difficoltà che ha incontrato e superato brillantemente. Non fu subito amore a prima vista tra noi, ma abbiamo imparato a volerci bene e a rispettarci. Dove c'è rispetto, c'è amore! Valeria D'Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: