Illusioni e disillusioni

Ci lamentiamo tanto per il Natale mancato, per le restrizioni, peraltro necessarie, sempre tenendo conto del fatto che pesano a tutti. Siamo tutti soli, chi più, chi meno, ma lo siamo per la mancanza di cura nei confronti del prossimo. Tanti i fattori che pesano, sembra che la paura, in primo luogo, ci porti ad essere diffidenti del prossimo, a volte in maniera velata, ma ognuno di noi rappresenta un’oscura minaccia al nostro benessere, alla nostra salute, può porre bruscamente e repentinamente un freno all’esercizio della nostra libertà. Tutto questo è maledettamente pesante, ma almeno tra noi amici dovrebbe essere tutto diverso, lo siamo davvero amici o credevamo piuttosto di esserlo?

Certo la solitudine non è dovuta soltanto al Covid, siamo ostili ogni volta che non accogliamo il prossimo, per che cosa poi?

Il punto è forse proprio questo, che quando c’è un interesse economico di mezzo, non c’è un’amicizia in senso stretto, c’è un interesse a proseguire un rapporto, che dovrebbe essere il più proficuo possibile.

Non c’è cura, non c’è la voglia di ascoltare i problemi e accogliere la solitudine dell’altro.

I rapporti non sono sempre duraturi, a volte durano per sempre, altre volte sono destinati a finire e finiscono anche male, come facciamo a meravigliarci che poi ci sentiamo sempre più soli?

Io non penso proprio di essere perfetta, anzi, l’ansia da perfezionismo mi ha condizionata per tutta la vita, ho sempre cercato di dare agli altri il meglio di me stessa, poi ti rendi conto, tristemente, che agli altri non importa proprio niente di quello che dici, l’importante è che tu continui a portare a loro il prezzo della tua lealtà.

Non sono affatto queste le condizioni per poter costruire nulla.

Che tristezza, che freddo che provo in fondo all’anima.

Valeria D’Andrea

Pubblicato da valy71

Sono appassionata di scrittura da sempre, cerco il mio posto nel mondo ed è proprio per questo motivo che ho deciso di approdare qui. La parola chiave del mio Blog è decisamente l'Amore, l'amore per la vita, in tutte le sue forme e nelle inevitabili diramazioni che la vita ci impone. La vita ci insegna anche quello che non vorremmo mai imparare, lo ripeteva spesso una persona che ho amato tanto, con tutto il cuore, una donna meravigliosa che ora ci osserva e ci protegge da lassù e sono certa che mi voglia bene, come io ne voglio a lei, la amerò per sempre, anche se il destino, che davvero ha molta più fantasia di noi, ha deciso di separare, per così dire, le nostre strade, ma per volersi bene, non basta che amarsi, anche se non ci si vede e non ci si sente più. Il mio dolce saluto arriva fino a lassù e la raggiunge. Le auguro di riposare in pace e di trovare quella felicità che nella vita ha saputo assaporare, nonostante le mille difficoltà che ha incontrato e superato brillantemente. Non fu subito amore a prima vista tra noi, ma abbiamo imparato a volerci bene e a rispettarci. Dove c'è rispetto, c'è amore! Valeria D'Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: