Un giorno in casa

In fondo ci vuole una giornata da trascorrere a casa. Era da tempo che non ci rimanevo. Sono mesi che esco ogni giorno, alla ricerca disperata di cosa, di chi?

Di un altro oggetto per riempire la mia solitudine, che si rafforza ogni giorno di più. Non so se sia colpa di qualcuno o faccia parte semplicemente della vita.

Gli altri sembrano sempre così appagati, chissà se lo sono davvero o è solo un’apparenza.

Io vado oltre alle apparenze, cerco sempre di scavare, di capire il perché delle cose, di certi comportamenti soprattutto.

Sto sempre attenta a cercare di non ferire nessuno, ma chi si preoccupa di non ferire me?

Nessuno. E’ questa la risposta purtroppo.

Non sto facendo la vittima, prendo semplicemente atto della realtà.

Ho me stessa su cui contare e sono solida, altrimenti sarebbe la fine davvero.

Persone che hai frequentato per anni, alle quali hai dato tanto denaro, in cambio di prestazioni ovviamente.

Non sessuali, ci mancherebbe altro, ho un marito.

Almeno sono capace di portare avanti un rapporto di coppia, non tutti lo sanno fare.

Ti feriscono, tanto chi se ne frega di Valeria. E’ buona, perdona tutti, è stupida, ce la rigiriamo come vogliamo.

No, non è così che funziona.

Le persone buone, per prima cosa, non sono stupide.

Sopportano, ma hanno un limite, oltrepassato il quale non tornano più indietro.

Non è vero che mi va bene tutto.

Sembro arrendevole, ma non lo sono e le mie scelte le so fare. Le ho sempre fatte.

Vorrà dire che resterò sola, tanto non cambia nulla. Non sono io a dover sempre rincorrere gli altri, anche loro, se vogliono, sanno dove trovarmi. Solo che non lo fanno mai, a meno che non serva loro qualcosa.

Non ci sto più. Mi sono stancata di condividere il mio tempo prezioso con chi di me evidentemente non ha capito nulla. Con chi non ha saputo apprezzare.

Io una cosa la so, che se trovassi sul mio cammino, una persona come me, me la terrei ben stretta e questo è sicuro.

Valeria D’Andrea

Pubblicato da valy71

Sono appassionata di scrittura da sempre, cerco il mio posto nel mondo ed è proprio per questo motivo che ho deciso di approdare qui. La parola chiave del mio Blog è decisamente l'Amore, l'amore per la vita, in tutte le sue forme e nelle inevitabili diramazioni che la vita ci impone. La vita ci insegna anche quello che non vorremmo mai imparare, lo ripeteva spesso una persona che ho amato tanto, con tutto il cuore, una donna meravigliosa che ora ci osserva e ci protegge da lassù e sono certa che mi voglia bene, come io ne voglio a lei, la amerò per sempre, anche se il destino, che davvero ha molta più fantasia di noi, ha deciso di separare, per così dire, le nostre strade, ma per volersi bene, non basta che amarsi, anche se non ci si vede e non ci si sente più. Il mio dolce saluto arriva fino a lassù e la raggiunge. Le auguro di riposare in pace e di trovare quella felicità che nella vita ha saputo assaporare, nonostante le mille difficoltà che ha incontrato e superato brillantemente. Non fu subito amore a prima vista tra noi, ma abbiamo imparato a volerci bene e a rispettarci. Dove c'è rispetto, c'è amore! Valeria D'Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: