Mi sorge un dubbio

Certo che alcuni sono imbattibili. Con la scusa o il pretesto che ti vogliono aiutare e che, quindi, presumono di conoscere meglio di te, quale possa essere il tuo bene, si arrabbiano anche. Ti dicono che ci sono rimasti male. Che, se permetti, e sottolineo questa frase quanto mai infelice, l’Azienda, per la quale lavoravi fino a qualche tempo fa, è la loro azienda. Lo è ancora. Nemmeno avessi detto loro di lasciarla, ci mancherebbe altro.

Io, invece, non posso decidere che non voglio sentirla più nominare. No, non sono padrona di scegliere questo. Io, però, sono sempre la stessa persona. Come mai gli altri, alcuni, non tutti chiaramente, prima mi adoravano.

Anche chi faceva parte di un altro team di lavoro, ma pur sempre nell’ambito della stessa azienda e adesso cambiano così repentinamente idea su di me?

Sono davvero io il problema o non sarà che sono loro ad essere insistenti, troppo insistenti, al punto che mi vogliono aiutare e io non ho chiesto loro nulla, anzi niente.

Dove vogliono arrivare esattamente e perché?

Cosa vogliono dimostrare e soprattutto, così facendo, dimostrano qualcosa su di me o piuttosto dimostrano molto su di loro?

Io, dal canto mio, non ho mai avuto la pretesa di dire a nessuno come deve o dovrebbe vivere la sua vita e quali scelte compiere in un determinato contesto o ambito lavorativo od altro che sia.

Pubblicato da valy71

Sono appassionata di scrittura da sempre, cerco il mio posto nel mondo ed è proprio per questo motivo che ho deciso di approdare qui. La parola chiave del mio Blog è decisamente l'Amore, l'amore per la vita, in tutte le sue forme e nelle inevitabili diramazioni che la vita ci impone. La vita ci insegna anche quello che non vorremmo mai imparare, lo ripeteva spesso una persona che ho amato tanto, con tutto il cuore, una donna meravigliosa che ora ci osserva e ci protegge da lassù e sono certa che mi voglia bene, come io ne voglio a lei, la amerò per sempre, anche se il destino, che davvero ha molta più fantasia di noi, ha deciso di separare, per così dire, le nostre strade, ma per volersi bene, non basta che amarsi, anche se non ci si vede e non ci si sente più. Il mio dolce saluto arriva fino a lassù e la raggiunge. Le auguro di riposare in pace e di trovare quella felicità che nella vita ha saputo assaporare, nonostante le mille difficoltà che ha incontrato e superato brillantemente. Non fu subito amore a prima vista tra noi, ma abbiamo imparato a volerci bene e a rispettarci. Dove c'è rispetto, c'è amore! Valeria D'Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: