Che futuro ci aspetta

I bambini di oggi che futuro hanno davanti?

Si profila uno scenario allucinante.

I morti si accumulano, il numero sale ogni giorno di più.

Anche loro, mi riferisco ai bambini, naturalmente, sono informati, a scuola portano la mascherina, altri di loro la indossano anche altrove.

A scuola anche la loro realtà è mutata.

Improvvisamente sono vietati gli abbracci, per il bene comune non possiamo avvicinarci, non possiamo stringerci.

Da tantissimo tempo, non posso abbracciare e baciare i miei genitori.

Perché?

Finirà mai questa realtà agghiacciante?

Questo nuovo stato di cose è la realtà del momento, è quello che tutti viviamo, ognuno di noi come può.

Chi con piccoli e grandi gesti, chi con disperazione.

La disperazione di non possedere niente.

Moriremo tutti o ci sarà una speranza di salvezza?

Riusciremo di nuovo a vedere l’alba o vedremo un tramonto pieno di numerose tinte?

Non come quelle degli smalti che mettiamo alle unghie, ogni volta un colore diverso perché la vita è una e merita di essere vissuta sempre, anche quando è davvero difficile e la paura ti avviluppa, a tratti ti stritola, ma con decisione riesci a divincolarti e vivi.

Giorno, dopo giorno, dopo giorno.

Una volta ti sembra di fare cose grandi, un’altra ti senti una perdente, una fallita di merda.

E’ il percorso della vita, è fatto così.

Costellato di grandi cadute e di risalite.

Perché l’importante è trovare sempre la forza per risollevarsi.

Io ho voglia di vivere, chi ha voglia di camminare, ridere, correre, sognare, lavorare in tutti i modi possibili ed immaginabili, come formiche laboriose che costruiscono regni a dismisura, può, se lo desidera, camminare accanto a me.

Valeria D’Andrea

Pubblicato da valy71

Sono appassionata di scrittura da sempre, cerco il mio posto nel mondo ed è proprio per questo motivo che ho deciso di approdare qui. La parola chiave del mio Blog è decisamente l'Amore, l'amore per la vita, in tutte le sue forme e nelle inevitabili diramazioni che la vita ci impone. La vita ci insegna anche quello che non vorremmo mai imparare, lo ripeteva spesso una persona che ho amato tanto, con tutto il cuore, una donna meravigliosa che ora ci osserva e ci protegge da lassù e sono certa che mi voglia bene, come io ne voglio a lei, la amerò per sempre, anche se il destino, che davvero ha molta più fantasia di noi, ha deciso di separare, per così dire, le nostre strade, ma per volersi bene, non basta che amarsi, anche se non ci si vede e non ci si sente più. Il mio dolce saluto arriva fino a lassù e la raggiunge. Le auguro di riposare in pace e di trovare quella felicità che nella vita ha saputo assaporare, nonostante le mille difficoltà che ha incontrato e superato brillantemente. Non fu subito amore a prima vista tra noi, ma abbiamo imparato a volerci bene e a rispettarci. Dove c'è rispetto, c'è amore! Valeria D'Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: