Il periodo più strano del mondo

Certo che è dura, non avremmo mai e poi mai potuto immaginare di vivere un periodo simile, nemmeno nei nostri peggiori incubi, si doveva arrivare a tanto? Questa è una domanda che mi sono posta più volte, evidentemente sì. Non posso fare a meno di pensare che il pianeta si stia ribellando, come l’Universo intero. Siamo stati così folli da riuscire a rovinare tutto, se soltanto fossimo stati più attenti. Qui non stiamo ragionando sui se o sui ma, con i quali la storia non si fa. Parliamo di regole semplici, basilari che ci avrebbero reso tutti più umani, ormai è tardi, inutile piangere sul latte versato.

Il tempo avanza inesorabilmente e non si può conservare proprio niente per un’occasione speciale perché ogni giorno che abbiamo il dono e il privilegio di vivere sono l’occasione speciale, non ci sono certezze confezionate o da confezionare, c’è la possibilità di andare avanti e cercare di dare il meglio di noi, per non avere rimpianti un giorno. Per molti aspetti mi sono pacificata con me stessa.

E’ stata una bellissima giornata che ha riservato piacevoli sorprese, quanto mi mancano le Chiese, prima ci andavo sempre, anche per un saluto o una preghiera, ora ho paura perfino di varcare la soglia. Mi ritornano in mente quelle immagini tremende, che mi hanno scioccata, quando erano assiepate di bare, al punto di fungere da cimiteri. E’ accaduto l’impensabile, riusciremo ad uscirne? Ditemi come e quando, lascia stare il telecomando, non voglio più sentire di numeri e statistiche, sembra quasi di trovarci in un lager a cielo aperto, dove quello che hanno scoperto è che il Coronavirus non è stato debellato, ma va? Non ce ne eravamo accorti, non ne avevamo avuto sentore, dicono che ti tolga l’olfatto e il sapore dei cibi. Ho tanta paura, per i miei cari, ancora prima che per me stessa, ho paura di morire. Ritornano le paure antiche, quelle ancestrali, che accompagnano l’uomo da sempre.

Perché non te ne vai via fetente e ci lasci finalmente in pace una buona volta?

Pubblicato da valy71

Sono appassionata di scrittura da sempre, cerco il mio posto nel mondo ed è proprio per questo motivo che ho deciso di approdare qui. La parola chiave del mio Blog è decisamente l'Amore, l'amore per la vita, in tutte le sue forme e nelle inevitabili diramazioni che la vita ci impone. La vita ci insegna anche quello che non vorremmo mai imparare, lo ripeteva spesso una persona che ho amato tanto, con tutto il cuore, una donna meravigliosa che ora ci osserva e ci protegge da lassù e sono certa che mi voglia bene, come io ne voglio a lei, la amerò per sempre, anche se il destino, che davvero ha molta più fantasia di noi, ha deciso di separare, per così dire, le nostre strade, ma per volersi bene, non basta che amarsi, anche se non ci si vede e non ci si sente più. Il mio dolce saluto arriva fino a lassù e la raggiunge. Le auguro di riposare in pace e di trovare quella felicità che nella vita ha saputo assaporare, nonostante le mille difficoltà che ha incontrato e superato brillantemente. Non fu subito amore a prima vista tra noi, ma abbiamo imparato a volerci bene e a rispettarci. Dove c'è rispetto, c'è amore! Valeria D'Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: