Un groviglio inestricabile di sentimenti

Ho parlato più volte dei miei sentimenti in contrasto. Non so come dipanare la matassa, anziché sbrogliarsi, è sempre più aggrovigliata, eppure ho sempre cercato di dare il meglio di me stessa, di offrire a chiunque amore incondizionato, anche quando ero ben consapevole che questo sentimento era mal riposto e non ricambiato, ma l’amore è amore e per essere tale deve essere incondizionato e razionale, altrimenti di che amore si tratta?

Ve l’ho detto che nella mia vita so fare una cosa soltanto, so amare, con tutto il cuore, sempre e comunque. Poi un giorno, dopo mille delusioni, ti risvegli dal tuo torpore e ti accorgi, prendi atto dolorosamente che era tutta una farsa, ti dicono di stare tranquilla, una frase che mi fa venire i brividi, già di per sé, ti assicurano che è per il tuo bene perché tu sei deficiente e non sai discernere, non sei capace, sei stata cresciuta così e per un po’ è stato comodo, lo ammetto, vivere in una bolla di sapone ovattata, dove ti senti protetta, al sicuro, sei a posto e invece no, è qui che ti sbagli. Assumiti le tue responsabilità e deciditi a crescere una buona volta, che è ora. Dì la tua, urla con tutto il fiato che hai in gola che non sei d’accordo, perché è ora, che aspetti ancora? La vita è tua e te l’hanno già condizionata abbastanza, per non dire che te l’hanno rovinata, ci metto anche questo, stasera non acquisto merce in saldo e non faccio sconti a nessuno. Sono cresciuta in questo modo, potevo obiettivamente sviluppare una sana autostima? Perché ci viene da dentro, ma anche da fuori. Mi sento pugnalata alle spalle, non mi fido più, non voglio fidarmi, seguo il mio istinto, che mi ha da sempre guidata bene, a costo di sbagliare, almeno avrò sbagliato da sola. Sempre che poi di uno sbaglio si tratti o si tratterà. Finché ero disposta ad incarnare il ruolo della figlia perfetta, che non deve dare preoccupazioni, che sta male e non lo dice, pur di non far soffrire. Quante volte ho pronunciato sì, non rendendomi conto che, così facendo, dicevo no a me stessa. Mi chiedo scusa per tutte le volte che non ho avuto fiducia in me. Stavolta pronuncio il mio no, sparisco. Tanto la figlia perfetta non esiste, è solo una chimera. Sto costruendo da sola il mio futuro, con fatica, con impegno e determinazione. Non so che ne sarà di me, del resto, nessuno lo sa. Il mio dolore prende forma ogni giorno di più, come formine sulla sabbia che ogni tanto mi sorprendo a rubare. Lo so è una cosa orribile, saprò restituire tutto. Condannatemi pure se volete, la sentenza di condanna è già pronta, chi è senza peccato scagli la prima pietra, ma non c’è peccato più grande di tradire la fiducia di chi crede in te. Chi ha orecchi per intendere intenda, ho pagato a carissimo prezzo la mia fiducia mal riposta, ma la colpa è mia che mi sono fidata.

Pubblicato da valy71

Sono appassionata di scrittura da sempre, cerco il mio posto nel mondo ed è proprio per questo motivo che ho deciso di approdare qui. La parola chiave del mio Blog è decisamente l'Amore, l'amore per la vita, in tutte le sue forme e nelle inevitabili diramazioni che la vita ci impone. La vita ci insegna anche quello che non vorremmo mai imparare, lo ripeteva spesso una persona che ho amato tanto, con tutto il cuore, una donna meravigliosa che ora ci osserva e ci protegge da lassù e sono certa che mi voglia bene, come io ne voglio a lei, la amerò per sempre, anche se il destino, che davvero ha molta più fantasia di noi, ha deciso di separare, per così dire, le nostre strade, ma per volersi bene, non basta che amarsi, anche se non ci si vede e non ci si sente più. Il mio dolce saluto arriva fino a lassù e la raggiunge. Le auguro di riposare in pace e di trovare quella felicità che nella vita ha saputo assaporare, nonostante le mille difficoltà che ha incontrato e superato brillantemente. Non fu subito amore a prima vista tra noi, ma abbiamo imparato a volerci bene e a rispettarci. Dove c'è rispetto, c'è amore! Valeria D'Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: