Piango

Si può piangere per tanti motivi, di dolore, di delusione, di sfogo, di rabbia, di disillusione, di gioia. Ricordo che la mia maestra delle elementari amava usare un’espressione che mi è rimasta impressa. “Ha le lacrime in tasca”, non si riferiva a me, ma ripensandoci adesso, dopo tutti questi anni trascorsi, penso che possa fare al caso mio. Più passa il tempo e più divento sentimentale, mi basta poco per inumidirmi gli occhi, ma le lacrime che lasciamo uscire fuori fanno bene, ci fanno sfogare. Quelle che fanno male davvero sono quelle che ci rimangono impigliate dentro. Quando ci sentiamo così feriti e delusi, che vorremmo piangere e non ci riusciamo. Quanto è difficile comprenderci, anche quando ci vogliamo bene davvero. Il fatto di amare profondamente non ci mette al riparo dalla sofferenza, anzi, direi tutt’altro, ma non è questo il punto. Perché la sofferenza fa parte della vita, forse è la più autentica. Lo diceva Rita Levi Montalcini di non temere i momenti difficili perché il meglio viene da lì, come è vero. Aveva ragione e anche Papa Francesco sostiene che è proprio nei momenti difficili che bisogna essere ottimisti, sono d’accordo. Quante cose si superano nella vita. Bisogna essere forti, come dice mia cognata. Di forza ce ne vuole tanta, una bella dose abbondante. Io però ho imparato a provare gratitudine perché, come sostiene anche lo Psicoterapeuta Raffaele Morelli, anche nella disperazione è presente la gioia di vivere e io di voglia di vivere ne ho tanta, autentica gioia di vivere. Perciò continuo ad allenare i muscoli della gratitudine e vado avanti, riponendo una fiduciosa speranza nel futuro e nella vita. I piani del Signore sono imperscrutabili, i Suoi tempi sono lenti, ma lavora bene. Grazie Signore per tutto quello che mi hai dato. La vita è il dono che Tu ci hai fatto, il modo in cui la viviamo è il dono che noi facciamo a Te. Aiutami ad utilizzare bene il mio tempo, grazie. Ho Fede in Te Signore e, se anche porto dentro di me un dolore grande, forse più grande di me, Tu mi dai ogni giorno la forza e la gioia per andare avanti. Che cosa posso desiderare di più?

Pubblicato da valy71

Sono appassionata di scrittura da sempre, cerco il mio posto nel mondo ed è proprio per questo motivo che ho deciso di approdare qui. La parola chiave del mio Blog è decisamente l'Amore, l'amore per la vita, in tutte le sue forme e nelle inevitabili diramazioni che la vita ci impone. La vita ci insegna anche quello che non vorremmo mai imparare, lo ripeteva spesso una persona che ho amato tanto, con tutto il cuore, una donna meravigliosa che ora ci osserva e ci protegge da lassù e sono certa che mi voglia bene, come io ne voglio a lei, la amerò per sempre, anche se il destino, che davvero ha molta più fantasia di noi, ha deciso di separare, per così dire, le nostre strade, ma per volersi bene, non basta che amarsi, anche se non ci si vede e non ci si sente più. Il mio dolce saluto arriva fino a lassù e la raggiunge. Le auguro di riposare in pace e di trovare quella felicità che nella vita ha saputo assaporare, nonostante le mille difficoltà che ha incontrato e superato brillantemente. Non fu subito amore a prima vista tra noi, ma abbiamo imparato a volerci bene e a rispettarci. Dove c'è rispetto, c'è amore! Valeria D'Andrea

4 pensieri riguardo “Piango

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: