Il romanzo in soffitta

Buongiorno a tutti, buona domenica. Questo è un titolo che mi sta particolarmente a cuore perché è da tanto tempo che sogno di scrivere un romanzo, prima o poi ci riuscirò. La mia amica Wanda, bellissima, quanto intelligente, ha intuito subito la mia motivazione. Chi di noi, da bambino o da grande, non ha sognato di avere una soffitta, dove andare a riscoprire i tesori dell’infanzia? Immagino forzieri, come quelli dei pirati, pieni di oggetti antichi e inesplorati. Che strani giri fanno gli oggetti, come i sentimenti delle persone, ogni persona che ha attraversato il mio cammino, mi è rimasta comunque nel cuore. C’è chi avrebbe meritato di essere cacciato, ma una seconda possibilità non si nega a nessuno o quasi. Certo se poi capisci che non è il caso di proseguire, vai avanti per la tua strada e continui a volere bene o lasci andare. Che non significa arrendersi, ci vuole molto coraggio a dire addio a qualcuno che vorresti con tutto il cuore che rimanesse. Tanto non possiamo trattenere nessuno e poi amare significa lasciare liberi, anche a costo di non rivedere mai più quella persona. Chi vuole, ti resta accanto e questo vale naturalmente anche per l’amicizia che è un forte punto di appoggio nel mare tempestoso della vita.

Pubblicato da valy71

Sono appassionata di scrittura da sempre, cerco il mio posto nel mondo ed è proprio per questo motivo che ho deciso di approdare qui. La parola chiave del mio Blog è decisamente l'Amore, l'amore per la vita, in tutte le sue forme e nelle inevitabili diramazioni che la vita ci impone. La vita ci insegna anche quello che non vorremmo mai imparare, lo ripeteva spesso una persona che ho amato tanto, con tutto il cuore, una donna meravigliosa che ora ci osserva e ci protegge da lassù e sono certa che mi voglia bene, come io ne voglio a lei, la amerò per sempre, anche se il destino, che davvero ha molta più fantasia di noi, ha deciso di separare, per così dire, le nostre strade, ma per volersi bene, non basta che amarsi, anche se non ci si vede e non ci si sente più. Il mio dolce saluto arriva fino a lassù e la raggiunge. Le auguro di riposare in pace e di trovare quella felicità che nella vita ha saputo assaporare, nonostante le mille difficoltà che ha incontrato e superato brillantemente. Non fu subito amore a prima vista tra noi, ma abbiamo imparato a volerci bene e a rispettarci. Dove c'è rispetto, c'è amore! Valeria D'Andrea

3 pensieri riguardo “Il romanzo in soffitta

  1. Sai, io dico che il mio primo romanzo è nato perché i personaggi, intreccio di caratteristiche che varie persone incontrate nella mia vita mi hanno lasciato, urlavano a gran voce di venire allo scoperto! Concetti molto simili a quelli che hai espresso tu ☺️

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: